Prossimo Evento

L’Associazione

Atargatis è un’associazione culturale volontaria, di tutela ambientale ed escursionismo.

Continua

Newsletter

Iscriviti alla nostra mailing list per essere sempre aggiornato sugli eventi che saranno organizzati.

Iscriviti

Brochure 2017

Passo dei Monaci e Pratolungo

Scritto da Marco Tarantino.

L’escursione a Passo dei Monaci da Prati di Mezzo dell’Associazione Atargatis e del Gruppo Escursionisti Roccaseccani si sviluppa lungo la direttrice dell’itinerario N1 del Parco Nazionale d’Abruzzo, attraverso il Vallone della Meta; trattandosi in questo caso di un’Escursione in Ambiente Innevato, l’innevamento stesso ha permesso delle variazioni rispetto alla traccia del percorso. Parimenti, la presenza di neve ha consentito il fuori sentiero con cui, in ciaspole, si sono raggiunte le “Terrazze di Pratolungo” su quella che altrimenti sarebbe stata una pietraia impraticabile; da là, seguendo la vallata di Pratolungo, si è ridiscesi all’incrocio tra il sentiero N1 e l’N3. Quindi, sempre seguendo l’N1 si è raggiunto nuovamente Prati di Mezzo per il termine dell’escursione.

Il dislivello totale è di circa 555 metri, percorribili in 5-6 ore, considerando le soste e l’andatura. L’innevamento e la presenza di fuori sentiero consigliano fortemente la presenza di guide o di escursionisti esperti che possano accompagnare il gruppo; l’escursione viene altresì effettuata con l’opportuno equipaggiamento (ciaspole ed eventualmente ramponi).

La salita inizia da Prati di Mezzo, area attrezzata con ristoro e parcheggio (e con impianto di risalita), attraverso il Vallone della Meta, ove si alternano tratti di faggeto ad ampi pianori. Man mano che si sale, la pendenza aumenta e il faggeto lascia spazio al Vallone vero e proprio, con grandi tronchi di faggio secchi che annunciano la fine della foresta. In questo punto si è stimato che l’accumulo di neve al fondo del vallone durante il nostro passaggio abbia superato i 4 metri! Si raggiunge l’incrocio con il sentiero N3: alla sinistra si trova la splendida valle di Pratolungo, mentre l’N1continua sulla destra, direzione NE. Lo scenario diviene davvero mozzafiato, con l’enorme mole della Meta che si staglia sullo sfondo. Il panorama si apre sempre di più: poco prima di Passo dei Monaci è possibile volgere a 360° il proprio sguardo, su un acrocoro che segna il confine tra Lazio, Abruzzo e Molise. Il punto preciso di tale “incontro” tra le tre regioni è segnato proprio da Passo dei Monaci (1967 m), in corrispondenza di un masso che segna anche la confluenza dell’N1 con il percorso L1, proveniente dal versante abruzzese, e l’M1, proveniente da quello molisano.

La discesa di un banco di nebbia ha sconsigliato la salita verso la Meta; ci siamo diretti piuttosto, con un tratto fuori sentiero (che, come si diceva sopra, è stato reso possibile proprio dall’abbondante innevamento), verso le “Terrazze di Pratolungo”, lungo le pendici sud-occidentali della Meta. Tra vari tentativi di scorgere qualche camoscio, lo sguardo ha potuto comunque gioire di vedute davvero mozzafiato: il trittico Cavallo – Predicopeglie – Forcellone verso sud-est; Torretta Paradiso verso sud-ovest; i contrafforti che sovrastano la Valle di Canneto di fronte, verso ovest e nord-ovest. Dalle “Terrazze” la veduta si apre proprio su un angolino della Valle di Canneto, di cui si può osservare la Casa Salesiana. Naturalmente la presenza sul gruppo dei contrafforti occidentali della Meta ha aggiunto un ulteriore elemento di spettacolarità allo scenario.

Per la discesa si è percorsa l’intera valle di Pratolungo, sul cui manto nevoso a più riprese si è potuta constatare la presenza di abbondanti tracce di lupo. Giunti all’imbocco del Vallone della Meta, seguendo lo stesso percorso dell’andata, si è tornati a Prati di Mezzo.

Itinerario Da Prati di Mezzo a Passo dei Monaci seguendo il percorso N1 del Parco; da Passo dei Monaci alle “Terrazze di Pratolungo” e da là attraverso Pratolungo fino all’imbocco del Vallone della Meta, dove ci si innesta nuovamente sull’N1.
Difficoltà EAI – Necessari ciaspole e ramponi; fortemente consigliabile la presenza di guida e/o di escursionisti esperti.
Dislivello 555 m
Tempo a/r dalle 4 alle 6 ore a seconda dell’andatura e del numero di pause.

Elevation Profile {focus_keyword} Passo dei Monaci e Pratolungo chart cht lc chls 5 0 0 chf c ls 90 CCCCCC 0

Tags: , , , , , , , , ,

Prossimi Eventi

Calendario Eventi

<< Mag 2017 >>
lmmgvsd
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31 1 2 3 4

Contattaci

Associazione Atargatis
Via del Carpino, snc
04026 - Minturno (LT)
Tel. 0771.663101

Anna Molisso: anna@atargatis.info
Barbara Fustolo: barbara@atargatis.info
Claudio Maggiarra: claudio@atargatis.info
Giovanni Macrino: giovanni@atargatis.info
Maria Civita Sinapi: mariacivita@atargatis.info
Rita D'Ettore: rita@atargatis.info

Accesso Amministratori